Indicazioni per la corretta citazione delle fonti bibliografiche.
  1. Cos'è una citazione?
  2. Perché citare le fonti?
  3. Come citare le fonti: la struttura della citazione
  4. Quale stile citazionale

 

Cos’è una citazione?

Le citazioni bibliografiche servono a indicare le fonti di informazione (interi volumi, singoli articoli, manoscritti, comunicazioni audio/video o altri testi) a cui si fa riferimento in un altro documento. Queste possono presentarsi come citazioni dirette, quando riportano tra virgolette le esatte parole dell’autore, oppure possono essere parafrasi, cioè rielaborazioni degli scritti altrui. E’ inoltre possibile fare riferimento ad altri testi anche commentando idee e teorie in essi esposte. In tutti questi casi è opportuno fornire la fonte di riferimento. La citazione fornisce ai lettori le informazioni necessarie per identificare la fonte da cui proviene questo testo tra le quali:

  • Informazioni sull’autore
  • Titolo dell’opera
  • Nome dell’editore e luogo di pubblicazione
  • Data di pubblicazione
  • I riferimenti ai numeri di pagina del materiale citato

 

Perché citare le fonti?

Le fonti vanno citate per:

  • Dare credito all'autore
  • Fornire al lettore la possibilità di reperire il testo originale
  • Poter mettere a confronto idee e opinioni di diversi autori arricchendo così la ricerca di spunti
  • Documentare l’entità e natura delle proprie ricerche
  • Rafforzare le argomentazioni esposte nella propria tesi
  • Non commettere plagio

 

Come citare le fonti: la struttura della citazione

Lo stile citazionale dipende dall'area disciplinare di appartenenza mentre la struttura della citazione è dettata dal tipo di opera che si intende citare (monografia, articolo, fonti web etc.) In linea generale, le citazioni possono essere inserite all'interno del testo sotto forma di inserzioni "in corpo" e "fuori corpo". Le citazioni in corpo si usano in caso di citazioni brevi, in genere meno di 40 parole, il testo citato letteralmente viene integrato e racchiuso tra virgolette. Le citazioni fuori corpo si utilizzano con citazioni più lunghe o oggetto d'analisi, il passaggio citato va inserito a parte rispetto il testo, senza virgolette, rientrato rispetto al corpo principale. Sia in questo caso che per le citazioni in corpo è necessario che il testo riporti fedelmente l’originale. Dove ci siano omissioni queste devono essere segnalate, di norma con tre puntini di sospensione. Quando vi siano aggiunte per meglio legare il contenuto, queste saranno evidenziate in parentesi quadre.

 

Quale stile citazionale

Esistono diversi stili citazionali che variano a seconda dell'area disciplinare di appartenenza. Per poter consentire un agile recupero del documento citato, le citazioni devono essere chiare ed esaurienti nelle informazioni fornite e coerenti nell'applicazione dello stile prescelto (una volta scelto uno stile di citazione, va mantenuto nel corso di tutto l’elaborato). Prima di adottare lo stile citazionale proposto lo studente deve verificare se risponde a quanto richiesto dal proprio docente relatore.