Il progetto si propone di sviluppare una cultura dell'inclusione nella comunità accademica, e migliorare l'accessibilità di spazi e servizi bibliotecari da parte degli studenti con disabilità.

Le finalità generali del progetto sono:

  • Monitorare e migliorare l’accessibilità degli spazi e dei servizi delle biblioteche dell’Ateneo da parte degli studenti con disabilità e DSA.
  • Fornire supporto agli studenti nel reperimento dei testi in formato alternativo e accessibile ai fini delle attività di studio e di ricerca, per garantire una pari opportunità a tutti nel diritto allo studio.
  • Sviluppare una cultura dell’inclusione presso la comunità accademica di riferimento, con azioni mirate di sensibilizzazione e formazione del personale universitario e di ascolto delle esigenze degli studenti disabili, che saranno sempre soggetto centrale e protagonista di ogni azione concreta.

Principi ispiratori:

  • Centralità delle esigenze e del punto di vista dello studente nella progettazione, realizzazione e verifica di ogni azione concreta. Per questo il progetto è portato avanti in stretta collaborazione con il Servizio per gli studenti disabili e con DSA dell’Ateneo (http://www.studentidisabili.unibo.it/) e con il coinvolgimento diretto degli studenti stessi.
  • Cooperazione interbibliotecaria nella realizzazione di ogni azione, con condivisione di buone prassi e linee generali di indirizzo, al fine di dare sempre risposte come “rete” (da Sistema Bibliotecario d’Ateneo).
  •  Mantenere sempre orizzonti ampi anche nella progettazione di risposte ad esigenze particolari o occasionali. Per questo motivo particolare attenzione sarà data alla costituzione di una rete di relazioni (collaborazione e confronto) anche con altri atenei sulla specifica tematica del progetto.

Azioni del progetto:

  • Aggiornamento della mappatura delle biblioteche dell'Ateneo fisicamente accessibili e dei servizi specifici da esse erogati per gli utenti con disabilità.
  • Mappatura della presenza di specifici strumenti assistivi (postazioni accessibili, software, ecc.) installati presso le biblioteche dell'Ateneo.
  • Costituzione di una rete tra le biblioteche per il supporto nel reperimento dei testi in formato alternativo e accessibile.
  • Implementazione di strumenti innovativi per la diffusione di informazioni anche in mobilità (app) sui percorsi, l’accessibilità ed i servizi delle biblioteche.
  • Comunicazione coordinata a livello d'Ateneo sugli aspetti inerenti al progetto.
  • Attività di formazione rivolta al personale universitario, in primo luogo, in merito alle conoscenze di base sulle tecnologie assistive che facilitano l'accesso all'informazione e ai servizi bibliotecari da parte di utenti con disabilità; in secondo luogo, in merito ad aspetti relazionali che possano aiutare il personale nelle attività di accoglienza degli utenti (in particolare per i bibliotecari nello svolgimento dell’intermediazione informativa).
  • Predisposizione nel "format" di Regolamento per le biblioteche dell'Ateneo di specifici servizi per gli studenti con disabilità e delle forme di erogazione (diretta, oppure in modo condiviso con altre biblioteche nell'ambito della cooperazione interbibliotecaria), al fine di diffondere degli standard di servizio uniformi ed elevati.

Gruppo di lavoro

  • Federico Barbino
  • Antonella Brunelli
  • Lara Facchini
  • Antonio Fracasso
  • Mirella Mazzucchi
  • Angela Politi