Progetto finalizzato ad aumentare e qualificare l’offerta informativa mediante l’acquisizione e l’estensione dell’accesso a tutto l’Ateneo dei periodici scientifici e accademici e a testo pieno a supporto della ricerca e della didattica.

Il progetto è nato nel 1999 ed è stato operativo fino al 2010 nell'ambito delle attività di quelle che sono attualmente divenute le Unità di processo "Acquisizione, accesso e monitoraggio risorse elettroniche di Ateneo" e "Negoziazione, monitoraggio e gestione consortile e interconsortile risorse elettroniche" dell'Area Biblioteche e Servizi allo Studio (ABIS) e ha avuto i seguenti obiettivi:

  • aumentare l’offerta informativa mediante l’acquisizione e l’estensione dell’accesso per tutto l’Ateneo al maggior numero di banche dati, bibliografiche e a testo pieno, a supporto dell’attività di ricerca e di didattica, attraverso un’azione coordinata e condivisa di Ateneo e di cooperazione interuniversitaria;
  • ottimizzare e ridurre i costi e le duplicazioni di spesa;
  • razionalizzare e condividere le risorse economiche ed umane tramite la centralizzazione della spesa;
  • garantire la fruibilità e le funzionalità delle risorse acquisite ed il loro monitoraggio anche mediante servizi innovativi ad alto contenuto tecnologico;
  • garantire a colleghi e utenti la conoscenza e l’aggiornamento sui contratti, sui contenuti e le funzionalità delle risorse per sviluppare le competenze necessarie ad un loro uso efficace;
  • informare colleghi e utenti sui nuovi servizi e sui cambiamenti di quelli esistenti.

 

Coordinamento

  • , ABIS - Unità di processo Negoziazione, monitoraggio e gestione consortile e interconsortile risorse elettroniche

 

Gruppo di lavoro

  • Coordinatori: Anna Ortigari e William Faeti
  • Referente coordinatori d'Area: Serena Spinelli
  • Referente Poli: Alessandra Citti, Laura Gaeta
  • Area Biosfera: Mirco Travaglini
  • Area Scientifico-tecnica: Rosalia Miceli, Laura Peperoni
  • Area Sociale: Pietro Alessandrini, Daniela Calzoni
  • Area Umanistica: Cristiana Scappini.